Cinque haiku di Nanako Washitani

ひとしぐれ過ぎたる海鼠噛みにけり
hito shigure sugitaru namako kaminikeri

masticando
i cetrioli di mare
passa la pioggia d’inverno

Da: fudemaka57.exblog.jp

簾透く赤き半月敗戦日
sudare suku akaki hangetsu haisenbi

una mezzaluna rossa
attraverso la tenda di bambù –
il Giorno della sconfitta*

* Il Giorno della sconfitta (haisenbi 敗戦日) si riferisce alla ricorrenza del 15 agosto 1945, quando l’Imperatore del Giappone comunicò ufficialmente al popolo la resa nei confronti delle forze Alleate, ponendo fine alla Seconda Guerra Mondiale.

Ibidem

初秋や草をくぐれる水の音
hatsuaki ya kusa o kugureru mizu no oto

inizio d’autunno –
il suono dell’acqua
celato dall’erba

Ibidem

蟇の夜や身のどこかより釦落つ
hiki no yo ya mi no dokoka yori botan otsu

notte di rospi –
da qualche parte del corpo
salta un bottone

Da: Gappon haiku saijiki, Kadokawa Shoten, 1974, p. 377

みづうみのこまかきひかり仏生会
mizu-umi no komakaki hikari busshōe

una flebile luce
sulle acque del mare –
la festa del Buddha

Da: Haiku, Vol. 56, Kadokawa Shoten, 2007, p. 108

Traduzioni dal giapponese di Luca Cenisi

Nanako Washitani (1923-2018) è stata una poetessa giapponese, originaria di Osaka. Interessatasi allo haiku durante gli studi liceali, si avvicinò alla rivista Ashibi 馬酔木 di Mizuhara Shūōshi (1892-1981) nel 1942, per poi studiare sotto la guida di Yamaguchi Sōdō (1898-1985) a far data dal 1946. Contribuì con una certa regolarità alle uscite della rivista Nanpū 南風 (‘Vento del sud’), ottenendone la direzione nel 1984 e mantenendola sino alle sue dimissioni, nel 2004. Gran parte delle sue opere è stata riunita nella Washitani Nanako zen kushū 鷲谷七菜子全句集 (‘Raccolta completa di Washitani Nanako’), edita dalla Kadokawa Shoten nel 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.