Cinque haiku marini di Kobayashi Issa

雲に鳥人間海にあそぶ日ぞ
kumo ni tori ningen umi ni asobu hi zo

uccelli tra le nuvole,
persone nel mare:
giornata di riposo

 

夏山や一足づつに海見ゆる
natsu yama ya hito ashi zutsu ni umi miyuru

monti d’estate –
sempre più mare in vista
ad ogni passo

 

人ならば仏性なるなまこ哉
hito nara [ba] hotokeshō naru namako kana

se fossero persone
sarebbero dei Buddha –
lumache di mare

 

夕立が始る海のはづれ哉
yūdachi ga hajimaru umi no hazure kana

pioggia serale –
ha origine dall’estremità
del mare

 

磯寺やこつぱの中のかきつばた
iso-dera ya koppa no naka no kakitsubata

tempio costiero –
in mezzo ai trucioli
fiori di iris

Traduzioni dal giapponese di Luca Cenisi.

Immagine: Utagawa Hiroshige, Traghetti a Imagiri (Maisaka), 1855

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.