Tre haiku di Vladimir Devidé

ptièji je cvrkut
razasut meðu
stablima kiše

a bird’s song
scattered among
raindrops

un canto d’uccello
sparso tra le gocce
di pioggia

 

planina izlazi
iz magle, borovo stablo
iz planine

a mountain coming
out of the fog, a pine-tree
out of the mountain

una montagna
esce dalla nebbia, un pino
esce dalla montagna

 

na mjeseèini
list što pada i sjena mu
na tlu sjedinjeni

in bright moonlight
a falling leaf and its shadow
meet on the soil

al chiaro di luna
una foglia morta e la sua ombra
s’incontrano a terra

 

Traduzioni in italiano di Luca Cenisi.

Opere tratte da: V. Devidé, Trenutak/The Moment, Ceres, 1997.

Vladimir Devidé (1925-2010) è stato un matematico e ingegnere civile, nonché una delle figure più significative nella storia dello haiku croato.
Autore di numerosi saggi e raccolte, ha ricevuto diversi riconoscimenti per la sua attività letteraria, sia in vita che in memoria. Sempre in suo onore è stato istituito lo IAFOR Vladimir Devidé Haiku Award.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.