Cinque haiku di Yatsuka Ishihara

ナイル河の金の睡蓮ひらきけり
Nairugawa no kin no suiren hirakikeri

il fiume Nilo:
una ninfea dorata
s’è schiusa

Da: Haiku, Vol. 53, Kadokawa Shoten, 2004, p. 107

煮凝やいつも胸には風の音
nikogori ya itsumo mune ni wa kaze no oto

gelatina di pesce –
il suono del vento
sempre nel petto

Da: Haiku, Vol. 56, Kadokawa Shoten, 2007, p. 116

帆船にムンクの貌のある白夜
hansen ni Munku no kao no aru byakuya

sul veliero
c’è il volto di Munch –
sole di mezzanotte

Da: Haiku kenkyū, Vol. 53, 1986, p. 181

谷川の音天にある桜かな
tanigawa no oto ten ni aru sakura kana

nel cielo il suono
di un torrente di montagna –
ciliegi in fiore

Da: Haiku kenkyū, Vol. 54, 1987, p. 232

大阪の夜霧がぬらす道化の鼻
Ōsaka no yogiri ga nurasu dōke no hana

nebbia notturna di Ōsaka –
s’inumidisce il naso
di un pagliaccio

Da: Sengo haijin-shū, Vol. 10, Rippūshobō, 1981, p. 46

Traduzioni dal giapponese di Luca Cenisi

Yatsuka Ishihara (1919-1998) è stato un poeta giapponese, co-fondatore della rivista Aki 秋 insieme ad Akira Matsuzawa (1925-2010). Molto vicino dapprima a Īda Dakotsu (1885-1962) e, in seguito, al figlio di questi, Īda Ryūta (1920-2007), viene oggi ricordato principalmente per aver introdotto il concetto di “plasmazione introspettiva” (naikan zōkei 内観造型) nella stesura di uno haiku. Più in particolare, egli riteneva che la prospettiva individuale di un dato accadimento non potesse essere espunta dal processo compositivo. Sentimenti umani, intuizioni e pensieri concorrerebbero, in altri termini, a delineare una realtà costantemente filtrata dalla mente dell’osservatore e dalla sua creatività, dando origine ad un’esperienza formativa capace di superare il mero dato noumenico. Il suo registro espressivo, molto ricco e variegato, non esalta, di conseguenza, il dato naturalistico in sé, quanto piuttosto i movimenti che accompagnano il poeta mentre questi siede in mezzo alla natura, aprendo sovente il registro espressivo alla metafora, all’allegoria e al simbolismo.
Ishihara è stato anche consulente della Gendai haiku kyōkai 現代俳句協会 (‘Associazione per lo haiku moderno’) e della Haijin kyōkai 俳人協会 (‘Associazione dei poeti di haiku’).

Immagine: Copertina della raccolta Akikaze koto 秋風琴 句集 (‘Koto della brezza autunnale’), edita da Yuriika nel 1955.

2 risposte a “Cinque haiku di Yatsuka Ishihara”

  1. Non lo conoscevo. Fantastica scelta, sia autoriale che poetica, e commento illuminante: grazie Luca ! Cesellando sulle giustapposizioni, a tratti, un fresco e anticonformista verseggiare per immagini “meta-surrealiste”, che suggerirebbe abbiano influenzato Ban’ya Natsuishi ed altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.