Cinque haiku di Ochi Etsujin

行燈の煤けぞ寒き雪のくれ
andon no susuke zo samuki yuki no kure

le macchie sulla lampada
fanno freddo –
tramonto di neve

霧晴れて桟橋は目もふさがれず
kiri harete kakehashi wa me mo fusagarezu

diradata la nebbia,
non batto ciglio
sopra il pontile

うらやまし思ひ切る時猫の恋
urayamashi omoi kiru toki neko no koi

che invidia
se ci penso!
L’amore dei gatti

更科や三夜さの月見雲もなし
Sarashina ya miyo-sa no tsukimi kumo mo nashi

Sarashina –
per tre notti osservo la luna
senza nuvole

二人見し雪は今年も降りけるか
futari mishi yuki wa kotoshi mo furikeru ka

la neve
che abbiamo visto entrambi
è caduta anche quest’anno?

Traduzioni dal giapponese di Luca Cenisi

Ochi Etsujin (1656-1739) è stato un poeta giapponese originario di Echigo (nell’odierna prefettura di Niigata). Tra i principali allievi di Matsuo Bashō (1644-1694), fu anche amico e compagno di viaggio di quest’ultimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.