Rachel Sutcliffe: cinque haiku per ricordarla

twilight harbour
fishing nets full
of stars

porto al crepuscolo
le reti da pesca piene
di stelle

14 dicembre 2018

first light
the faint warmth
of fall

la prima luce
il debole calore
dell’autunno

24 novembre 2018

autumn funeral
the mourner’s grief
wrapped in mist

funerale d’autunno
il dolore dei presenti
avvolto nella nebbia

14 novembre 2018

wind in the trees
her small hands full
of autumn

vento tra gli alberi
le sue piccole mani piene
d’autunno

5 ottobre 2018

gentle breeze–
the soft flap
of the spaniel’s ears

brezza leggera–
il morbido sbattere
delle orecchie dello spaniel

19 luglio 2018

Fonte: Project Words (https://projectwords11.wordpress.com/). Traduzioni in italiano di Luca Cenisi

Rachel Sutcliffe (1977-2019) è stata una poetessa e scrittrice britannica, residente a Huddersfield West, nello Yorkshire.
Membro molto attivo all’interno della British Haiku Society (BHS), ha gestito il blog Project Words, apparendo contemporaneamente all’interno di numerose ed importanti riviste, come A Hundred Gourds, Blithe Spirit, Cattails, Frogpond, Prune Juice e The Heron’s Nest.
È scomparsa dopo aver lottato per anni con una grave malattia del sistema immunitario.
Un suo profilo letterario può essere consultato al seguente link: https://bit.ly/2RQ2k0i.

Immagine: Ogata Gekkō (1887)

Una risposta a “Rachel Sutcliffe: cinque haiku per ricordarla”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.