Tre haiku di Damir Damir

sirijsko primirje
na grad bez krovova
pada prvi sneg

syrian truce
first snow falling on
a roofless town

tregua siriana
sopra una città senza tetti
la prima nevicata

 

niti oblaka
u kaljavoj vodi.
berač pirinča

not a cloud
in the muddy water.
rice picker

neanche una nuvola
nell’acqua fangosa.
raccoglitori di riso

 

letnji raswpust
napalm devojčica
igra se žmurke

summer break
a napalm girl playing
hide and seek

pausa estiva
una ragazza-napalm
gioca a nascondino

Opere tratte da: Filigree Memories, Književna radionica Rašić, 2016, pp. 122.

Damir Janjalija (nom de plume, Damir Damir) è un poeta originario della ex-Yugoslavia, già noto nel panorama haiku internazionale per le raccolte Imprints of Dreams (2012) e Freedom in the Mist (2013).
Presente all’interno delle principali riviste specializzate e antologie in lingua serba e inglese, con la presente silloge ha saputo veicolare sapientemente, attraverso la forma e l’estetica dello haiku, temi di grande rilevanza sociale e attualità, come la guerra siriana e la ricerca (individuale e collettiva) di una spiritualità ormai fagocitata da un consumismo incontrollato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.