Biografia

Luca Cenisi (Pordenone, 1983) è fondatore e Past President dell’Associazione Italiana Haiku (2012-2016) e della European Haiku Society (2014-2016).
Ricercatore, saggista e haijin, ha all’attivo numerose pubblicazioni ed è considerato tra i massimi esperti di poesia haiku a livello internazionale.

Nel 2012 ha costituito la Scuola Yomichi (letteralmente, “strada notturna”) per l’insegnamento e la promozione dello haiku in Italia.
Dal 2012 è direttore editoriale di Haijin Italia, la più importante rivista di haiku in Italia.

Organizza corsi, seminari e progetti formativi dedicati allo haiku in tutto il Paese, attraverso il progetto #corsohaiku, in particolare per scuole e insegnanti.

Tra le sue principali pubblicazioni in materia, ricordiamo: Il fiore e lo haijin. Haru ni narimashita (2009), Keiryū (2011), Guadando il fiume. Per uno studio coerente ed unitario della poesia haiku (2013) e La luna e il cancello. Introduzione alla poesia haiku (in corso di pubblicazione).
Nel 2014 ha inoltre curato la prima raccolta italiana di haiku interamente dedicata alla figura della poetessa Fukuda Chiyo-ni (1703-1775), intitolata la Donna di neve.

Nel 2016 è stato inserito nell’antologia Cinquanta foglie. Tanka giapponesi e italiani in dialogo, curata da Paolo Lagazzi per l’editore milanese Moretti&Vitali, in collaborazione con Yasuko Matsumoto, Ikuko Sagiyama e Yasuko Tatsumura. La raccolta ha ricevuto unanime consenso di critica da parte delle principali testate giornalistiche nazionali e anche in terra giapponese dal prestigioso Mainichi Shinbun 毎日新聞.

Il suo metodo d’insegnamento è basato sullo studio e la lettura di opere fondamentali quali il Fūryū ni kan-suru ikko satsu di Kuki Shūzō, l’Otsuji Hairon-shu di Seki Ōsuga, La stanza dei tre tatami, dello stesso Luca Cenisi, nonché diverse raccolte originali di haiku. Parte integrante del programma sono inoltre le escursioni poetiche (ginko) in luogo d’interesse storico-naturalistico e il perfezionamento dello stile dentō no gendai attraverso una rilettura, in chiave moderna, del Gorin no Sho di Miyamoto Musashi e dei precetti Zen.